Il documento di valutazione dei rischi (DVR),  strumento attraverso il quale il Datore di Lavoro (DdL) effettua la valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori, è obbligo non delegabile del Datore di Lavoro (D.Lgs. 81/2008, art. 2).

Per le imprese che occupano meno di 10 dipendenti, l’art. 29 comma 5 del D.Lgs 81/2008 – così come modificato dalla L. 101 del 12/07/2012 di conversione del Decreto Legge 57/2012 – prevende che  “i datori di lavoro che occupano sino a 10 lavoratori effettuano la valutazione dei rischi di cui al presente articolo sulla base delle procedure standardizzate di cui all’art. 6, comma 8, lettera f) fino alla

scadenza del terzo mese successivo alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale di cui all’articolo 6 comma 8, lettera f)  e comunque non oltre il 31 dicembre 2012, gli stessi datori di lavoro possono autocertificare l’effettuazione della valutazione dei rischi”.

 

Quindi dal 01 gennaio 2013 le aziende che occupano sino a 10 lavoratori non potranno più autocertificare l’avvenuta valutazione dei rischi, ma saranno obbligate ad effettuare tale valutazione secondo le procedure standardizzate approvate dalla Commissione Consultiva Permanente per la salute e sicurezza sul lavoro e ad elaborare il relativo documento (DVR).

 

Tutte  le imprese che avevano provveduto a far l’autocertificazione dovranno ora procedere ad una valutazione dei rischi con le nuove procedure standardizzate. Anche chi non ha provveduto ad effettuare l’autocertificazione dovrà regolarizzare la propria posizione effettuando il DVR con le procedure standardizzate.

 

Le imprese fino a 10 dipendenti  che DEVONO redigere il DVR   e possono farlo con le procedure standardizzate sono imprese di ogni tipo, escludendo la norma i seguenti settori di attività:

 

  • centrali termoelettriche;
  • impianti ed installazioni nucleari;
  • aziende che lavorano esplosivi, polveri e munizioni;
  • aziende industriali a rischio rilevante come indicato dall’art. 2 del D,Lgs 334 del 1999.

 

Anche le imprese fino a 50 dipendenti posso fare il DVR con le procedure standardizzate, ad eccezione delle categorie sopra indicate e delle aziende in cui si espongono i lavoratori ad atmosfere esplosive, cancerogeni, mutageni, rischi chimici o biologici, connessi all’esposizione all’amianto.

 

Legacoop Cagliari è a disposizione delle associate per la predisposizione del documento secondo le procedure standardizzate.

 

Per qualsiasi informazione e chiarimento contattare i Ns. uffici.

 

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 07 Dicembre 2012 10:34 )