Pubblicato in data 8 giugno 2013 in G.U. il Decreto del Ministero del Lavoro n. 73380 del 29 marzo 2013, di attuazione dell’art. 2, comma 19, della Legge n. 92/2012.

I soggetti percettori dell’indennità mensile Aspi o mini Aspi che intendono associarsi in cooperativa, già esistente o di nuova costituzione, possono chiedere la liquidazione dell’indennità in un’unica soluzione per le mensilità non ancora percepite.

La domanda, da presentarsi in via telematica all’INPS entro i termini di fruizione della prestazione e comunque entro 60 giorni dall’associazione in cooperativa, dovrà essere corredata dalla documentazione comprovante l’associazione in cooperativa, dalla documentazione attestante

l’avvenuta iscrizione della cooperativa nel registro delle società presso il tribunale competente per territorio e l’iscrizione nell’Albo nazionale degli enti cooperativi.

In caso di successiva instaurazione, ai sensi dell’art. 1, comma 3, Legge n. 142/2001, di un rapporto di lavoro subordinato con la cooperativa, la liquidazione della prestazione compete alla cooperativa o deve essere conferita dal lavoratore a capitale sociale.

Le domande di liquidazione anticipata, richieste per qualunque causa prevista dalla normativa (oltre ad associazione in cooperativa, intraprendere un'attività di lavoro autonomo, avviare un'attività in forma di auto impresa o di micro impresa ), saranno riconosciute nel limite massimo di 20 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015.

 

Per l’operatività dell’istituto dell’anticipazione si attende la definizione delle procedure da parte dell’INPS.

 

Download Decreto del Ministero del Lavoro n. 73380 del 29 marzo 2013:

http://www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/31A22F65-DCA6-4314-86C8-FB1976050293/0/20130329_DI.pdf

 

 

A cura del Dott. Massimiliano Desogus

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 26 Giugno 2013 15:02 )