L'Agenzia delle Entrate fornisce le prime indicazioni sull'applicazione della nuova aliquota Iva al 22% che scatta da oggi. L'Art. 40 comma 1 - ter del decreto legge 06 Luglio 2011 n. 98 ( come da ultimo modificato dall'art. 11 comma 1 lett. a) del decreto legge 28 Giugno 2013 n. 76) ha disposto l'aumento dell'aliquota Iva ordinaria dal 21 al 22 % a decorrere dal 01 Ottobre 2013.

 

 Gli operatori economici dovranno applicare, già da oggi, la nuova aliquota.

 

 

Come già chiarito in passato, quando entrò in vigore l'aliquota ordinaria al 21%, qualora nella fase di prima applicazione ragioni di ordine tecnico impediscanop di adeguare in modo rapido i software  per la fatturazione e i misuratori fiscali, gli operatori potranno regolarizzare le fatture eventualmente emsse e i corrispettivi annotati in modo non corretto effettuando la variazione in aumento ( art. 26 primo comma del DPR 633 del 1972). La regolarizzazione non comporterà alcuna sanzione se la maggiore impostacollegata all'aumento dell'aliquota  verrà comunque versata nei termini indicati dalla circolare n. 45/E del 12 Ottobre 2011, cui si rinvia per gli ulteriori chiarimenti.

In particolare sarà possibile effettuare il versamento dell'IVA a debito incrementato degli interessi eventulamente dovuti, senza applicazione delle sanzioni entro i seguneti termini:

LIQUIDAZIONE PERIODICA MENSILE:

Periodo di fatturazione: Ottobre/Novembre 2013

Termine versamento: 27/12/2013 ( data del versamento acconto Iva).

 

LIQUIDAZIONE PERIODICA MENSILE :

Periodo di fatturazione: Dicembre 2013

Termine versamento: 16/03/2014 ( data termine liquidazione annuale)

 

LIQUIDAZIONE PERIODICA TRIMESTRALE

Periodo di fatturazione: IV Trimestre 2013

Termine versamento: 16/03/2014 ( data termine liquidazione annuale).

 

Entro i termini indicati dovranno, quindi, essere regolarizzate ai sensi della'rt. 26 del DPR n.633 le fatture erroneamente emesse con l'aliquota al 21%.

 

Fonte Agenzia delle Entrate

 

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 11 Ottobre 2013 09:33 )