La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici hanno siglato un Protocollo d’intesa finalizzato alla cooperazione sul sistema degli appalti pubblici.

 

L’intesa mira ad un’azione comune sui temi della prevenzione ed accertamento dei fenomeni distorsivi del mercato dei contratti pubblici, promozione e diffusione delle best practices, correttezza dell’azione amministrativa e potenziamento degli strumenti conoscitivi a supporto delle decisioni pubbliche e al contenimento dei costi amministrativi.

 

 

I rapporti dell’AVCP con le Regioni sono anche regolati dal Protocollo generale d’intesa approvato il 26 marzo 2008 dalla Conferenza Stato-Regioni per la definizione dell’articolazione dell’Osservatorio dei contratti pubblici in una sezione centrale ed in sezioni territorialmente decentrate, in attuazione dell’art.7, comma 1 del D.Lgs. 163/2006.

 

Il nuovo rapporto di collaborazione prevede che la Conferenza, al fine di rendere efficace ed efficiente la cooperazione con AVCP, attiva forme di coordinamento anche avvalendosi di ITACA quale organo tecnico di supporto.

 

Il Presidente della Conferenza delle Regioni ha espresso ampia soddisfazione per la stipula dell’intesa, che può rappresentare lo strumento per porre in essere opportune azioni di trasparenza e qualificazione del mercato degli appalti pubblici, a supporto dell’attività delle stazioni appaltanti impegnate nella delicata gestione dei contratti pubblici, settore strategico anche per il rilancio dell’economia.

 

Conferenza Regioni 17/10/2013 - PROTOCOLLO GENERALE D’INTESA TRA L’AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE E LA CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 09 Gennaio 2014 09:38 )