Sardegna Ricerche ha pubblicato il nuovo bando "Servizi di innovazione per il turismo" che mette a disposizione di micro, piccole e medie imprese turistiche operative in Sardegna una dotazione finanziaria di 500.000 euro per l'acquisizione di servizi destinati all'introduzione di strumenti ICT e di servizi di innovazione. Questo nuovo bando sostituisce "Servizi ICT per il turismo" che pertanto risulta chiuso. 

 

Gli aiuti sono racchiusi all'interno di due distinti piani:

 

1) Piano di intervento: contenente servizi finalizzati all'implementazione di un sistema di strumenti gestionali informatici tra loro integrati per la gestione dei principali processi e attività aziendali 


2) Piano di potenziamento: contenente servizi di supporto all'innovazione organizzativa e all'innovazione di mercato. 

 



Sono beneficiari degli aiuti le micro, piccole e medie imprese, con unità operativa in Sardegna, operanti come attività prevalente nel seguente settore di attività economica ATECO 2007: 

 

 

Sezione I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione, limitatamente alla Sezione 55 - Alloggio e alle sole Categorie: 55.10.00 Alberghi, 55.20.10 Villaggi turistici, 55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte. 

 

I beneficiari devono avere una struttura ricettiva con un minimo di 50 posti letto. Tale limite può essere ridotto a 25 a condizione che il loro periodo di apertura sia esteso a tutto l'anno. 

L'agevolazione consiste in un contributo in conto capitale rispetto alla spesa sostenuta concesso con intensità diverse a seconda della natura dei servizi che compongono il Piano e in particolare: 


- Per i servizi finalizzati all'implementazione di un sistema di strumenti ICT inclusi nel Piano di intervento: intensità dell'aiuto pari al 70% dei costi riconosciuti in sede di rendicontazione finale dell'intervento 


- Per i servizi di supporto all'innovazione organizzativa e all'innovazione di mercato inclusi nel Piano di potenziamento: intensità dell'aiuto pari al 50% dei costi riconosciuti in sede di rendicontazione finale dell'intervento.

 

Gli aiuti sono concessi ai sensi del Regolamento (UE) n. 651 del 17 giugno 2014. 

I piani presentati devono rispettare i seguenti limiti: 


- il costo del Piano di intervento per strumenti ICT non potrà essere superiore a 25.000 €

 
- il costo dei singoli servizi contenuti nel Piano di potenziamento deve rispettare i massimali di costo stabiliti nell'allegato C che contiene la lista dei servizi attivabili. 



Gli interventi dovranno avere una durata minima di 12 mesi e massima di 24 mesi. 

L'intervento è attuato mediante procedura valutativa a sportello, seguendo l'ordine cronologico di presentazione delle domande. La scadenza è fissata per il 31 dicembre 2015.

CONSULTA IL BANDO 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 05 Marzo 2015 10:26 )