Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo regolamento attuativo (n. 140 del 08 Luglio 2015 - Regolamento recante criteri e modalità concessione agevolazioni di cui al capo I del titolo I del Decreto Legislativo 21 Aprile 2000 n. 185 - Autoimprenditorialità)  dello scorso 05 Settembre 2015, sono stati fissati i criteri e le modalità di concessione degli incentivi a tasso zero dedicati alle donne e ai giovani tra i 18 e i 35 anni di età che vogliono creare nuove imprese.

Le nuove agevolazioni punteranno a sostenere, in tutta Italia, la nascita e lo sviluppo di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile:  finanziamenti senza interesse per progetti di investimento sino a 1,5 milioni di euro.

 

I progetti potranno riguarda la produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli o servizi in tutti i settori compresi commercio e turismo.

 

Particolare rilevanza è riservata alle attività di innovazione sociale, a quelle legate alla filiera turistico-culturale, alle iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale.

Potranno presentare domanda di accesso alle agevolazioni le imprese costituite da un massimo di 12 mesi.

I programmi di investimento approvati saranno finanziati con un mutuo agevolato a tasso zero della durata massima di otto anni e di importo massimo pari al 75% delle spese ammissibili. Le imprese dovranno quindi garantire la copertura finanziaria della restante parte del programma di investimento con risorse proprie. Gli investimenti dovranno essere realizzati entro 24 mesi dalla firma del contratto di finanziamento con Invitalia.

Per la presentazione delle domande di agevolazione si dovrà attendere il prossimo provvedimento del Ministero per lo Sviluppo Economico che indicherà tempi e modalità.

Decreto MISE e MEF pubblicato nella GU del5 Settembre 2015 n. 206.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 18 Settembre 2015 11:37 )