L'Aspal - Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, ha pubblicato l'avviso "Welfare to Work" finalizzato all'inserimento di lavoratori svantaggiati espulsi dai processi produttivi.

Obiettivo del bando è quello di dare una risposta concreta all'attuale quadro di crisi e alla ripresa imprenditoriale sarda sollecitando la domanda di lavoro attraverso una serie di incentivi.

Destinatari dell'avviso:

 

1) Lavoratori svantaggiati espulsi dai processi produttivi del settore tessile della Regione Sardegna;

2) ex dipendenti delle società indicate negli accordi istitutzionali stipulati dall'Assessorato del lavoro il 23 marzo e il 15 giugno 2016;

3) Ex dipendenti di Agenzia di lavoro interinale presso la società Rockwool e già inseriti nell'avviso Welfare to Work 2012-2014

Per ogni lavoratore assunto a tempo indeterminato verranno finanziati all'impresa un massimo di 17.500 euro lordi ( bonus assunzionale e dote formativa).

Le imprese beneficiarie dell'avviso devono possere i seguenti requisiti:

a) avere sede legale e/o operativa in Sardegna

b) che effettuino assunzioni a tempo indeterminato, a far data dalla pubblicazione del presente avviso ed entro il 31/12/2016 di lavoratori espulsi dai processi produttivi aventi i requisiti di cui al precente paragrafo;

c) il cui rapp.te legale al momento della presentazione della richiesta di ammissione al contributo non sia dipendente dell'amministrazione regionale sarda e degli enti e agenzie della RAS. 

Il finanziamento sarà concesso sulle domande ammissibili secondo l'ordine cronologico di invio e fino all'esaurimento delle risorse disponibili.

I datori di lavoro interessati dovranno far pervenire la documentazione richiesta entro il 31/12/2016 all'Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro tramite posta elettronica certificata all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Si invitano gli interessati a consultare l'avviso pubblico

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 02 Agosto 2016 07:08 )