Ricordiamo che in data 12 Agosto è stato pubblicato l’avviso pubblico di cui alla L.r. 5/57 anno 2016. 

Quest’anno l’aiuto concesso consisterà in un contributo in conto capitale a fondo perduto, nella misura del 50% delle spese ammissibili al netto dell’IVA, su un piano di investimento finanziabile di importo ammesso non inferiore ad euro 10.000 e non superiore ad euro 45.000.

Sono finanziabili le spese affrontate nell’arco temporale compreso tra il 01 Gennaio 2015 e il 14 Settembre 2016.

Presentazione della domanda:

La domanda dovrà essere inviata dalla cooperativa esclusivamente via PEC dalle ore 10.00 del 15 settembre 2016 ed entro le ore 24.00 del 15 ottobre 2016.

Le domande verranno istruite con procedura “a sportello” occorre pertanto essere tempestivi nell’inoltro in quanto il contributo verrà concesso sino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Per partecipare all’avviso la cooperativa dovrà procedere alla compilazione dell’all. 1 reperibile anche sul sito della RAS, che si allega i copia alla presente.

Requisiti di partecipazione:

  • Iscrizione nel registro delle imprese. le cooperative iscritte da più di un anno devono essere attive
  • Iscrizione nell’albo delle soc. cooperative sezione cooperative a mutualità prevalente
  • Essere in regola con il deposito del bilancio al 31/12/2015
  • Essere in regola con il versamento del contributo dovuto ai fondi mutualistici ( Legge 59/1992)
  • Essere in regola con la normativa in materia di revisione cooperativa.
  • Essere in regola con il pagamento del contributo di revisione.
  • Essere in regola con le disposizioni vigenti in materia di edilizia, urbanistica, lavoro, salvaguardia dell’ambiente.
  • Non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione o situazioni equivalenti.

Le cooperative associate che intendono presentare la domanda ed avvalersi della consulenza e assistenza dei Ns. uffici, dovranno presentare manifestazione di interesse entro e non oltre la giornata del prossimo venerdì 02 Settembre 2016.

Stante l’invio tramite Pec, la cooperativa dovrà verificare di avere un indirizzo pec perfettamente attivo e perfettamente funzionante.

I Ns. Uffici sono a completa disposizione per offrire consulenza e supporto nella predisposizione delle domande, pertanto non esitate a contattarci.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 13 Settembre 2016 09:45 )