Al fine di aumentare la competitività delle imprese del settore culturale e creativo, l'Assessorato della Pubblica Istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport ha pubblicato il bando Domus de sa cultura.

Soggetti beneficiari dell'avviso sono le imprese del settore culturale e creativo rientranti nei settori di sui ai codici ateco 2007:

1) SEZIONE R - ATTIVITA' ARTISTICHE, SPORTIVE DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO ( divisioni 90 e 91).

2) SEZIONE J - SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE ( divisione 59)

Le imprese portano partecipare in forma singola o aggregata ( almeno tre imprese aggregate nella forma dell'ATI o del contratto di rete o dei cosorzi costituiti o costituendi).

Gli aiuti sono concessi nella forma di contributo a fondo perduto pari all'80% delle spese ammissibili. Il residuo 20% deve essere garantito dal soggetto richiedente con risorse proprie, su un progetto di spesa ammissibile non inferiore ad euro 15.000 e non superiore ad euro 150.000.

Iniziative finanziabili sono i progetti volti a sostenere entrambe le seguenti attività:

a) riuso e/o rivitalizzazione di spazi a vocazione culturale;

b) realizzazione di prodotti e servizi tecnologici complementari per la salvaguardia, valorizzazione, diffusione e promozione del patrimonio culturale immateriale.

Le domande di partecipazione potranno essere inoltrate dalle ore 12,00 dek 13/02/2017 e fino alle ore 24,00 del 13 Aprile 2017. 

Per maggiori informazioni consultare l'avviso pubblico.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 13 Gennaio 2017 09:54 )