Si porta a conoscenza che l’Assessorato della Pubblica Istruzione ha pubblicato l’avviso in oggetto, al fine di sostenere la realizzazione di progetti culturali innovativi atti a valorizzare i beni culturali della Sardegna sostenendo le MPMI sarde operanti nel settore.

Soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese culturali e creative in forma singola o aggregata operanti nel settori riconducibili alle seguenti classi e categorie ATECO 2007:

SEZIONE R – 90 ( attività creative, artistiche e di intrattenimento) ad esclusione del codice 90.03.01 (attività dei giornalisti indipendenti) e  90.03.02 ( attività di conservazione e restauro opere d’arte)

 

SEZIONE R – 91 ( Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali)

Intervento ammissibile è la realizzazione di progetticulturali innovativi di valore compreso tra 15.000 e 150.000 euro, al netto di IVA, coperti per almeno il 20% con mezzi propri e/o finanziamenti di terzi, che valorizzino i beni culturali della Sardegna, rafforzando la fruizione degli stessi e incrementando le attività economiche ad essi connesse.

Spese ammissibili: 1) costi operativi per la realizzazione del progetto o dell’attività culturale, quali materiali e forniture, spese di viaggio, spese di promozione 2) costi per migliorare l’accessibilità dei beni culturali in relazione alle persone con differenti esigenze, per la digitalizzazione e altre nuove tecnologie, per la promozione della diversità culturale per quanto riguarda presentazioni, programmi ecc. 3) costi relativi al personale impiegato nel progetto 4) costi dei servizi di consulenza/progettazione.

L’aiuto si concretizza in un contributo a fondo perduto sino ad un massimo dell’80% delle spese ammissibili.

Le domande potranno essere presentate tramite procedura SIPES a partire dalle ore 12,00 del 23 Luglio 2018 e sino alle ore 12,00 del 17 Settembre 2018.

Invitiamo gli interessati a consultare l’avviso

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 25 Luglio 2018 15:47 )