Pubblicato dall'Assessorato alla Programmazione l'avviso pubblico Aiuti alle imprese per la competitività - T3, la cui finalità è favorire la competitività delle PMI attraverso:

- l'avvio di una nuova attività

- il riposizionamento competitivo

- la capacità di adattamento al mercato privilegiando l'itroduzione di soluzioni innovative sotto il profilo organizzativo, produttivo o commerciale.

 

L'avviso sostiene piani di svilupppo formati da:

- INVESTIMENTI PRODUTTIVI

- SERVIZI

- FORMAZIONE

Possono presentare domanda le PMI individuate sulla base dei codici ateco 2007 lettere B ( escluso il 05), C, D ( ammesso solo il 35.30), E,F,H (ammessi solo i codici 49.39.01,49.3909,50.10, 50.30,52.10.10,52.10.20) I, J,N,Q ( ammesso solo 87 per attività non in convenzione con il SSN), R ( escluso il 92) e la lettera S ( ammesso solo il codice 96.04.20 per attività esercitate non in convenzione con il SSN). 

L'investimento deve configurarsi come investimento iniziale e deve riguardare a) la creazione di una nuova unità produttiva; b) l'ampliamento della caacità di una unità produttiva esistente c) la diversificazione di una unità produttiva d) la ristrutturazione di una unità produttiva esistente.

Il valore del piano deve essere compreso tra 1.500.000 e  5.000.000 euro di costi e spese ammissibili esclusa l'IVA. 

Per la realizzazione del piano sono previsti una sovvenzione e fondo perduto ( differente in base alla dimensione di impresa e dei costi e spese ammissibili) e un finanziamento pubblico a condizioni di mercato privilegiate. 

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare l'avviso pubblico. 

Le domande potranno essere peesentate dalle ore 12,00 del 05 febbraio 2019 ed entro e non oltre la giornata del 05/03/2019 salvo chiusura anticipata dello sportello per esaurimento risorse. 

I nostri uffici sono a disposizione per fornire informazioni e asssitenza alle associate. 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 19 Dicembre 2018 12:39 )