Il giorno 5 aprile u.s., presso i locali dell’Isforcoop si è tenuto un incontro con tutte le aziende coinvolte nella realizzazione della missione imprenditoriale che la Legacoop, unitamente all’Associazione Sandalia, sta organizzando per il prossimo mese di maggio, nella Regione della Chaouia Ouirdigha.

 

L’incontro ha visto una larghissima partecipazione da parte delle aziende, sia cooperative che imprese coinvolte nell’iniziativa.

 

Il Presidente di Legacoop Cagliari, Gianni Locci, introducendo i lavori ha riferito ai presenti sui risultati della prima missione Istituzionale tenutasi nei giorni tra il 7 e il 9 marzo u.s. a Settat, capoluogo della Regione della Chaouia Ouirdigha.

La prima missione e i relativi incontri con le Istituzioni locali che ci sono stati, ha avuto la valenza di un primo incontro esplorativo, preliminare alla missione con le aziende sarde prevista per maggio p.v., che ha visto l’incontro tra una delegazione di Legacoop e dell’associazione Sandalia, e rappresentanti Istituzionali della Regione Marocchina.

Si è cercato di favorire un primo contatto tra la Legacoop di Cagliari e la più alta autorità della Regione della Chaouia Ourdigha, il Wali, per un primo contatto sul progetto di internazionalizzazione portato avanti da Legacoop che coinvolgerà numerose realtà imprenditoriali locali, selezionate tra cooperative e aziende.

 

Durante gli incontri con le Istituzione Marocchine si è rivelata di grande importanza la presenza del Direttore del Centro Regionale di Investimenti; tale incontro ha portato all’acquisizione importanti informazioni sulla Regione e sui progetti di investimento previsti, favorendo l’individuazione dei settori di interesse per la Regione della Chaouia.

 

La strategia di sviluppo della Regione marocchina, prevede infatti l’implementazione delle attività industriali e commerciali che si prevede di realizzare entro il 2025. Tali strategie preve dono in particolare la realizzazione di un polo agro industriale, di un polo chimico, un polo per le esportazioni, poli multi filiera e poli commerciali.

 

Il Presidente Locci ha inoltre portato all’attenzione dei presenti un importante concetto, di imprescindibile valore per le autorità Marocchine che è stato sottolineato con particolare forza da parte delle istituzioni stesse, ovvero quello dell’internazionalizzazione etica. Questo sottintende che, Tutte le imprese che svilupperanno accordi commerciali nel territorio, dovranno infatti condividere la volontà di favorire lo sviluppo di un modello integrato di collaborazione che unisca le finalità dell'internazionalizzazione con quella della cooperazione e della solidarietà. In particolare le imprese sarde dovranno impegnarsi, attraverso un apposito accordo, a devolvere parte dell’eventuale utile derivante da progetti realizzati nella Regione Chaouia, ad un fondo (gestito dall'Associazione Sandalia e da altre organizzazioni individuate dalla autorità locali), e che sarà destinato alla realizzazione di progetti di sviluppo e di inclusione sociale che favoriscano il miglioramento della qualità di vita delle popolazioni rurali in Marocco.

Il Presidente Locci ha inoltre riferito che gli incontri in Marocco sono stati particolarmente proficui, dato il grande interesse manifestato dagli interlocutori locali, alle proposte presentate.

Il Wali ed il Direttore del Centro Regionale di Investimenti hanno fatto esplicita richiesta alla Legacoop di elaborare un progetto pilota sulla valorizzazione della filiera dell’ovi-caprino, la cui prima bozza sarà presentata in occasione della prossima missione.

 

Con particolare riferimento alla prossima missione, che sarà realizzata presumibilmente dal 14 al 18 maggio p.v., e che coinvolgerà le cooperative e le imprese coinvolte, è stato predisposto un calendario operativo che prevede la realizzazione di seminari e incontri. In particolare scopo della missione sarà:

 

  • conoscere i fondi e gli strumenti finanziari esistenti in Marocco
  • incontrare potenziali partners, imprenditori e organizzazioni locali
  • approfondire specifici programmi di filiera
  • visitare cooperative, imprese ed altre realtà locali
  • raccoglier informazioni su fiere o altri eventi di interesse per le imprese sarde

 

La Legacoop Cagliari in questi giorni sta definendo, con una agenzia di viaggi di riferimento i dettagli relativi ai servizi di vitto, alloggio trasferimentio e assistenza di interpretariato in loco.

Si è concordato che, nei prossimi giorni, a tutte le aziende coinvolte verrà inviata una lettera di incarico, che le singole aziende dovranno sottoscrivere, nella quale saranno contenuti i tutti i dettagli per la partecipazione alla missione.